Prevenire la carie

La carie è una delle malattie più diffuse al mondo. Più del 95% della popolazione nella sua vita si ammala di malattia cariosa.

Quali sono le armi che abbiamo per combattere questa malattia pandemica?

Si potrebbe semplicemente andare dal dentista e farsi otturare il dente cariato ma è veramente questa la cura della malattia cariosa? Ovviamente no, o meglio questa è l’ultima spiaggia.

Usando un esempio più concreto, dovremmo chiederci cosa fare per evitare che degli aerei bombardassero la nostra città. Beh l’otturazione del dente equivale a ricostruire la città dopo che è stata distrutta. Per evitare il bombardamento il metodo più efficace è quello di evitare che gli aeroplani si alzino in volo. Nel caso della carie ciò equivale a prevenire gli attacchi batterici ai nostri denti.

Metodi preventivi che non fanno uso del trapano ce ne sono diversi e tutti passano attraverso delle visite periodiche presso il dentista di fiducia. Abbiamo diverse frecce al nostro arco per impedire che una piccola decalcificazione o macchia bianca possa trasformarsi in qualcosa di più grave.

Ebbene Si! Le macchie bianche sui nostri denti sono delle avvisaglie che qualcosa sta succedendo. Dopo ogni pasto l’acidità della nostra bocca aumenta e proprio in quegli istanti i batteri sono più forti. Questi batteri, aggregandosi, creano una pellicola sui nostri denti e producono acidi disgregandone i minerali, ovvero li sciolgono!

Il primo segno sono proprio le macchie bianche, zone in cui la superficie lucida del dente, a causa degli acidi, è diventata più rugosa creando un habitat favorevole allo sviluppo della carie. E’ come se io buttassi dell’aceto su un pavimento di marmo lucido, l’aceto rende poroso e opaco il pavimento tanto quanto fanno i batteri sui denti.

Cosa si può fare per ridurre il rischio di incorrere nella carie?

  • Migliorare l’igiene orale utilizzando lo spazzolino ai pasti principali e il filo interdentale e/o scovolino la sera.
  • La fluoroprofilassi fatta 2 volte all’anno dal proprio dentista e ripetuta 1 volta a settimana a casa ha la funzione di rinforzare i denti remineralizzandoli e quindi bloccando il processo di decalcificazione causato dai batteri. Inoltre ha un effetto di rallentamento nei confronti dei batteri.
  • Le applicazioni di Calcio-fosfato hanno anche loro un effetto remineralizzante nei confronti del dente.
  • Proteggere i nostri denti attraverso un cambiamento dello stile di vita.

Proprio gli stili di vita errati ed in particolare ad abitudini alimentari sbagliate sono la causa non solo della carie ma anche di molte altre patologie sistemiche.

L’OMS ha dichiarato che non bisognerebbe consumare più di 50 g di zuccheri aggiunti (non presenti naturalmente) al giorno e sarebbe meglio se fosse la metà.
Solide evidenze ci dicono che non superando questa soglia si riduce l’insorgenza del sovrappeso, dell’obesità del diabete e della carie dentale.

Attraverso un questionario mirato nel nostro studio riusciamo a capire le abitudini alimentari del paziente. L’associazione di specifici alimenti e l’eliminazione, la riduzione o la sostituzione di altri porta alla protezione del nostro cavo orale dalla malattia cariosa.