Terapie canalari

terapie-canalari

 Terapie canalari: cosa sono

Le terapie canalari vengono utilizzate per rimuovere la polpa del dente, un piccola parte di tessuto che si trova al centro del dente, nota come nervo del dente. Si tratta di  un tessuto altamente specializzato costituito da arterie, vene, terminazioni nervose e cellule connettivali.

Se è infiammata o infetta viene rimossa e lo spazio rimanente viene pulito e riempito nuovamente. Con questa procedura vengono isolati i canali che costituiscono la radice del dente.

Terapie canalari: le cause della placca batterica   

Il deposito della placca batterica  favorisce il formarsi della carie, che infiammano i denti. Prendiamo in considerazione i fattori più frequenti di questo deposito

    • i denti presentano difetti dello smalto
    • la mal posizione dei denti
    • la recessione gengivale
    • la riduzione della salivazione
    • il fumo

Gli altri fattori comuni che contribuiscono ad alimentare la placca (inserire link)sono  una nutrizione(link) ricca di zuccheri e la scarsa igiene orale (link). Secondo le statistiche ufficiali il 95% della popolazione italiana è soggetto  alla carie una volta nella vita.

 

Terapie canalari: quando è necessario intervenire  

E’ necessario intervenire in due casi:quando la carie raggiunge o è prossima al nervo  del dente o quando il “nervo” del dente è andato in necrosi per un evento traumatico. In questi due casi si procede con la devitalizzazione del dente interessato.

Terapie canalari: intervento e decorso


L’intervento è complesso, in anestesia locale e dura normalmente dai 45 ai 90 minuti. In alcuni casi dura di più per la presenza di canali stretti o con ostacoli.

Terapie canalari: come prevenire le cause  

E’ importante che i pazienti effettuino delle visite di controllo programmate dal dentista almeno 1-2 all’anno.