Apparecchi invisibili

apparecchi-invisibili

Apparecchi invisibili: cosa sono?

Negli ultimi anni, nel campo ortodonzia moderna, è avvenuta una vera e propria rivoluzione: l’introduzione degli apparecchi invisibili.

L’ortodonzia è quel settore dell’odontoiatria che si occupa della malocclusione, ossia del disallineamento dei denti. Si parla di disallineamento quando l’arcata superiore e quella inferiore non combaciano.

Gli apparecchi invisibili sono nati negli Stati Uniti come alternativa esteticamente valida agli apparecchi con elementi fissi metallici. Si tratta di mascherine semi-trasparenti create partendo dalle impronte, dalle fotografie e dalle radiografie del paziente. Una volta raccolti gli elementi diagnostici, si elabora un piano digitale personalizzato in 3D. Il piano 3D simula gli spostamenti dei denti fino ad arrivare al risultato ottimale definitivo.

 

Apparecchi invisibili: intervento e decorso

Dopo aver eseguito le impronte, le radiografie e le fotografie viene prodotta una serie di mascherine allineatrici che, utilizzate progressivamente, ri-allineano i denti. Ogni mascherina progressiva viene indossata per circa due settimane, prima di passare alla successiva. Il piano digitale utilizzato per creare le mascherine dà informazioni sui movimenti che ogni mascherina produrrà.

I tempi previsti per il ri-allineamento dipendono da caso a caso, in funzione della sua complessità. Se paragoniamo i tempi con quelli degli apparecchi tradizionali, sono comunque confrontabili. Ciò che conta è che vengano utilizzati almeno 20 ore al giorno.

 

Apparecchi invisibili: ecco 4 ottimi motivi per sceglierli.

La soluzione degli apparecchi invisibili è la scelta preferita dalla maggior parte delle persone che trovano molti vantaggi in questo tipo di apparecchi. Tra queste le 4 migliori sono:

  1. Preserva l’estetica poiché l’apparecchio non è visibile se non da una posizione molto ravvicinata. A molti indossare causa vergogna e imbarazzo. Con l’apparecchio invisibile nessuno si risparmia in sorrisi!

  2. È estremamente confortevole rispetto agli apparecchi tradizionali. Non provoca le classiche irritazioni/abrasioni che sono invece spesso generate dai brackets (detti anche stelline) o dalle parti metalliche.

  3. È comodo da indossare. Si toglie ad ogni pasto e permette un’igiene orale accurata: non sono presenti elementi fissi che rendono difficile la pulizia.

  4. È un sistema completamente personalizzato. Permette di seguire i movimenti dentali previsti dall’inizio alla fine del trattamento.

 

Apparecchi invisibili: quando si utilizzano?

Gli apparecchi invisibili sono delle ottime soluzioni in caso di mancanza di allineamento dei denti (malocclusioni semplici).

Nel caso di malocclusioni complesse è necessario consultare il proprio ortodonzista per accertarsi dell’applicabilità di questo metodo di ri-allineamento.

La maggior parte degli adulti sceglie gli apparecchi invisibili perché non impattano sulla loro quotidianità. Per i bambini l’utilizzo degli apparecchi invisibili non si esclude, ma deve essere valutato dall’ortodonzista con cura.